Skip navigation.
Home

Geoparco Adamello-Brenta

 

Adamello Brenta Geopark possiede:

- un territorio con uno straordinario patrimonio geologico 
- numerosi siti geologici di particolare importanza per qualità scientifica, rarità, richiamo estetico o valore educativo 
- numerosi siti di interesse archeologico, ecologico, storico o culturale 
- una strategia di sviluppo sostenibile attuata attraverso il programma di azioni della Carta Europea del turismo sostenibile 
- un’attività di educazione ambientale, di formazione e di sviluppo della ricerca scientifica nelle varie discipline delle Scienze della Terra 
- un’attività di valorizzazione del geoturismo secondo una politica sostenibile.

Il territorio del Parco Naturale Adamello Brenta, diventato Adamello Brenta Geopark, comprende sia l’area protetta vera e propria che i comuni ad essa afferenti e si estende su un’area di 1.146 kmq. 

Ha confini ben definiti e sufficiente estensione per consentire uno sviluppo economico efficace del territorio di riferimento.

L’opera geologica del Parco

La straordinaria cattedrale di rocce sedimentarie – dolomie e calcari – del gruppo di Brenta e le durissime rocce magmatiche del massiccio Adamello-Presanella, i fenomeni carsici di Vallesinella e il cimitero dei fossili della Val d’Ambiez. Sono questi alcuni dei tasselli che costituiscono la grande opera geologica del Parco Naturale Adamello Brenta.

Il Parco si distingue per la presenza di due mondi geologici e geomorfologici completamente differenti: da una parte le Dolomiti di Brenta, profondamente modellate dal fenomeno del carsismo, dall’altra l’Adamello-Presanella, caratterizzato dalla presenza di fenomeni glaciali.

http://www.pnab.it/chi_siamo/adamello_brenta_geopark.html